I segreti del Burro di Karitè: che cosa è e come si usa?

Per mantenere una pelle fresca e giovane a lungo occorre fare molta attenzione alla sua corretta idratazione, in tutte le stagioni dell’anno. Avete notato che le donne nel centro Africa mantengono la pelle vellutata e giovane fino a età avanzata? Il segreto sta nell’uso quotidiano del burro di Karitè, frutto dell’albero “della salute e della giovinezza”.

Che cosa è il Karitè?
Sarebbe interessante conoscere dalla ricca tradizione orale africana, qualche cosa di più della storia di questa pianta così importatne. In Europa comunque la sua storia è assai recente: i primi cenni si trovano nella Descrizione dell’Africa scritta in italiano dal geografo arabo noto con il nome di Leone Africano verso la metà del XVI secolo.

karitèIl burro di Karitè è ricavato dai semi di un albero che gli indigeni spesso chiamavano l’albero “della salute e della giovinezza”. Il suo nome botanico è Butyrospermum Parkii, ed è un albero maestoso che in qualche modo ricorda nell’aspetto le nostre querce. Il frutto ricorda una grossa bacca con una buccia sottile e una polpa mucillaginosa di sapore gradevole, asprigno, simile alle nostre prugne. La polpa costituisce poco più della metà del peso del frutto; di solito avvolge uno, qualche volte due o più semi, protetti da un involucro duro, liscio, lucido di color marrone scuro. Nella grandezza e nell’aspetto il seme ricorda molto le nostre castagne commestibili, ed è qui che si ritrova il pregiato burro di Karitè, mescolato a lattice.

Che cosa contiene il Burro di Karitè?
Una parte importante, per la funzione terapeutica e cosmetica del Karitè, è l’insaponificabile, una parte estranea al grasso, chiamata così in quanto a contatto con la soda non reagisce per diventare sapone, come avviene con i grassi. Nel burro si ritrovano la vitamina A, la D e la E.

Uso cosmetico
Il burro di Karitè è un cosmetico con  proprietà:
-filtranti nei confronti dei raggi solari UV
-idratanti
-lenitive
-filmanti e protettive
-emollienti
-eudermiche grazie alle quali mantiene la pelle giovane, levigata, di un bel colorito.

Effettivamente in cosmesi il burro di Karitè può avere e ha molti usi sia come protettivo solare, sia come lenitivo, sia infine come preventivo dell’invecchiamento cutaneo.

In commercio esistono ottimi prodotti contenenti il burro di Karitè come per esempio la linea BK .
PROVA ORA IL BURRO DI KARITE’ CON + TI REGALIAMO ANCHE 1 SAPONE NATURALE AL BURRO DI KARITE’ ANTICA SAPONERIA (100G) IN OMAGGIO!

pubblicità_BK

perchè scegliere i prodotti BK?

Non contiene coloranti
Non contiene conservanti
Non contiene profumi sintetici.
Solo burro di karitè biologico!
Approffitta ora lo sconto!

Tuttavia per chi desiderasse prepararsi in casa dei validi prodotti daremo alcune indicazioni nel prossimo articolo per i cosmesi fai da te.

weberboristeria.it

Annunci

32 thoughts on “I segreti del Burro di Karitè: che cosa è e come si usa?

  1. Pingback: Cosmesi fai da te: ricette al burro di Karitè « Weberboristeria.it

  2. Salve,ho un’amica africana che mi ha procurato il burro di karitè puro al 100% ,però ha un’odore sgradevolissimo..posso avere un consiglio per miscelarlo con qualche olio profumato senza creare miscugli particolari che non facciano male alla pelle ? a me serve solo per una idratante e antirughe per la pelle del corpo .Grazie mille!

  3. Pingback: Crema solare e doposole fai da te con karitè « Weberboristeria.it

  4. SALVE A TUTTI,MI HANNO REGALATO DEL BURRO DI KARITE’ PURO VORREI CAPIRE DOVE,SOLO VISO O ANCHE X IL CORPO, E COME POSSO UTILIZZARLO AL MEGLIO HO LETTO CHE ALCUNE GOCCIE DI OLI ESSENZIALI NE MIGLIORANO LA PROFUMAZIONE

    • Tra poco scoprirai che ti hanno regalato una cosa molto preziosa! Il burro di karitè può essere usato in mille modi, alcuni ricette fai da te trovi sul nostro blog.
      Il burro di karitè è indicato per ogni tipo di pelle, anche per il corpo! Puoi usarlo dopo la depilazione, oppure come un semplice dopobagno, addirittura può essere usato per i tuoi capelli dopo lo shampoo distribuendolo sulla lunghezza, lasciandolo assorbire naturalmente.
      Se non ti piace l’odore del burro puro, puoi aggiungere gli oli essenziali. Prima di aggiungere gli oli essenziali scelti (2%), emulsionarlo nel palmo della mano rendendolo morbido e cremoso.
      PROVALO e SCRIVICI SE TI PIACE!

  5. Pingback: blog weberboristeria: statistiche 2010 « Weberboristeria.it

  6. Grazie per le informazioni… 🙂 il bimbo nascerà a luglio ma sicuramente ti chiederò diversi consigli in questi mesi perchè prevenire è meglio che curare!!!!!! 🙂 🙂 🙂

  7. Ciao a tutti!!! Sono un giovane del Burkina-Faso, vivo a Parma. Voglio collaborare con una azienda che transforma il burro di karité. Perche nel mio paese ci produce molto il burro di karité. Per dire voglio fare l’ Import- Export.

  8. ciao!anche a me hanno regalato del burro di karitè
    dall’africa,sono un pò perplessa perchè non è la prima volta che mi capita di averne tra le mani du burro non confezionato ed è di colore non candido e di odore pungente…perchè?quello che ho comprato in barattolo è candido ed inodore eppure è puro!

  9. serena, un burro puro rimane puro anche se deodorizzato e filtrato, anche se perde molte proprietà.penso proprio sia il caso di quello molto bianco ed inodore

  10. Pingback: Step by Step come convincere l’abbronzatura a rimanere! | Comunicangolo

  11. Pingback: La cura delle labbra | Sara Scarpa

  12. il burro di karitè puro deve essere sciolto e filtrato l’unica cosa che toglie l’odore è l’aroma di mandorla……….spero di essere stata utile,un saluto a tutti.

  13. Pingback: Burri per la pelle secca: quali sono e come usarli - KIMBLO

  14. Buongiorno volevo un consiglio. Sono al 5° mese di gravidanza e sto utilizzando come tutti consigliano la crema e l’olio di mandorle per prevenire smagliature. A casa però ho il burro di karitè puro (sono sposata con un ragazzo africano e ho la fortuna quindi di avere il burro di karitè a basso prezzo e soprattutto puro). Non l’ho mai utilizzato + di tanto per l’odore un pò troppo forte e per il fatto che è molto grasso quindi ci vuole del tempo perchè si assorba (ottimo anche da mettere sul viso ma inevitabilmente mi unge anche i capelli). Ho scoperto però di essere allergica all’olio di mandorle o quanto meno mi dà prurito cosa che il karitè non mi dà. Volevo sapere se posso usarlo e se ha le stesse proprietà elasticizzanti dell’olio di mandorle. Mio marito mi ha detto che le donne africane lo usano per tutto soprattutto in gravidanza ma loro hanno una pelle diversa dalla nostra sicuramente molto più elastica. Posso quindi totalmente sostituirlo all’olio o devo andare in farmacia a comprare qualche prodotto specifico sicuramente molto più caro?? Grazie per l’attenzione!

  15. Ciao , se possibile vorrei delle info: su un sito di erboristeria ho trovato il burro di karitè , confezione 200 ml a 7,00 euro. ma cosa cambia ? e come mai il prezzo è basso rispetto agli altri , sara’ molto lavorato? Se sai dirmi qualcosa . Grazie molte

    • Dai un’occhiata se è veramente:
      -un burro puro al 100%
      -ci sono altri ingredienti (INCI)?
      -biologico?
      Poi farei un controllo anche sul produttore/distributore… visto che devi applicare sul tuo corpo io sceglierei una marca conosciuta.

  16. Mi hanno regalato un burro di karitè, è molto compatto è ha un odore molto sgradevole e per questo non lo uso molto. Volevo sapere come scioglierlo e con quali essenze profumarlo e se è buono per l’abbronzatura. Grazie.

  17. Pingback: Nuovo anno, nuovo burro di karitè, nuovo sito di weberboristeria! | Weberboristeria.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...