Come scegliere il detergente intimo?

Oggi parleremo di un argomento molto intimo…

Il sapone intimo è fondamentale per l’igiene e della salute intima di ogni donna. Più che qualsiasi altro prodotto, in questo caso è veramente opportuno imparare a leggere le etichette per verificarne la composizione e valutarne la reale efficacia. L’articolo di oggi vorrebbe aiutarti in questa scelta… 

Perché usare il detergente intimo?

Il ph fisiologico naturalmente presente in vagina ha valori compresi tra 3,5- 4,5 durante l’età fertile, mentre è più elevato (quindi più neutro) in menopausa e nell’infanzia. Per la pulizia delle parti intime non usate mai il normale sapone o bagno doccia: alcuni di essi sono particolarmente aggressivi, possiedono alcune sostanze come i Sali di ammonio, che possono alterare l’acidità delle parti intime, procurando irritazioni e prurito. I comuni saponi, pur possedendo i requisiti di buoni detergenti, determinano una reazione di tipo alcalino che li rende non adatti per l’igiene delle zone genitali. E’ consigliabile quindi impiegare detergenti acidi specifici, formulati per questa zona del corpo.

 

Come scegliere il detergente intimo?

Un buon detergente intimo deve quindi possedere i seguenti requisiti:
–         deve avere una reazione acida per rispettare la naturale acidità ambientale. (N.B.: Molti prodotti attualmente in commercio sono in base di acido lattico, normalmente presente in vagina e risultano essere adeguati alle esigenze fisiologiche.)
–         deve possiedere una moderata azione antisettica e antimicrobica, utile in caso di bruciori o irritazioni frequenti
–         deve contenere tensioattivi non aggressivi, non deve essere troppo schiumoso o profumato in modo da non provocare reazioni allergiche.
–         deve possedere un’azione deodorante e rinfrescante, non essenziale forse dal punto di vista clinico, ma significativa per il benessere

Un sapone intimo diverso per ogni età

Ogni donna deve scegliere il detergente intimo più adatto da usare, tenendo conto anche del periodo in cui si trova: come abbiamo già detto, il ph della vagina cambia con l’età della donna.

 Età fertile

Il ph del detergente è particolarmente importante, deve rispettare l’acidità vaginale. Durante il periodo mestruale l’igiene intima deve essere ancora più accurata del solito. Se il ciclo mestruale è molto abbondante, il detergente dovrà essere particolarmente antisettico.

Gravidanza

Si consiglia un’accurata igiene intima (soprattutto nei casi di perdite e muco abbondanti) con detergenti delicati, a base di estratti vegetali, come valeriana e camomilla.

Menopausa

Il ph vaginale cambia: diventa più elevato, quindi più neutro, che potrebbe favorire l’insorgere di fastidiosi disturbi, come la secchezza vaginale.

 A presto torneremo con i consigli di Weberboristeria e le opinioni delle nostre testimonial!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...